6 mesi

6 mesi sono passati, sono a metà della mia esperienza in Australia. Qualcosa ho fatto, ma non abbastanza. Diciamo che ho un po’ recuperato solo ultimamente. I prossimi 6 mesi dovrebbero essere più intensi, sia dal punto di vista del viaggiare, sia dal punto di vista del lavoro.

Il 16 Settembre arriva la mamma di Timo e mi unisco a loro per viaggiare 4 settimane nella maggior parte dei posti che avevo in mente di visitare. Quindi da Townsville partiamo con Miss Sophie (la macchina di Timo) alla volta dell’Outback Australiano, direzione Alice Springs. Visiteremo Ayers Rock, Kings Canyon e poi scenderemo a sud passando per Coober Pedy e arrivando sulla costa ad Adelaide. In pratica quasi lo stesso percorso di Priscilla al contrario :p

Da lì percorreremo la famosa Great Ocean Road e come destinazione finale Melbourne. Onestamente dobbiamo ancora programmare le tappe intermedie, ma comunque non saranno molte avendo solo 4 settimane. Quindi a Melbourne dovremmo arrivare per metà Ottobre, il periodo migliore per cercare lavoro giusto prima dell’arrivo dell’estate e del Natale. Se questa volta tutto va bene, dovremmo fermarci a Melbourne almeno fino all’anno nuovo nella speranza di rientrare un po’ dei soldi spesi in questi 6 mesi. Onestamente non vedo l’ora di partire, dopo tre settimane fermo a Mission Beach. Qui è molto bello e rilassante, anche troppo. Più che andare in spiaggia, mangiare, leggere, chiacchierare con gli altri ragazzi nell’ostello non c’è molto altro da fare. L’ostello è praticamente vuoto, qualche sera fa c’erano solo 2 ospiti.

Falò

Falò

Una decina di giorni fa mi contatta un bar qui a Mission Beach al quale avevo mandato il CV, chiedendomi se stessi ancora cercando lavoro perché avevano urgente bisogno. Rispondo che sì, stavo ancora cercando ma che onestamente mi sarei fermato solo altre 3 settimane se per loro andava bene. Mi rispondo che sì assolutamente vanno bene anche solo 3 settimane perché hanno davvero urgenza e che nel frattempo avrebbero poi cercato qualcuno a lungo termine. Così mi dicono di passare il mattino dopo direttamente nel bar. Il giorno dopo faccio il mio turno di pulizie all’ostello, e alle 10.30 sono a Mission Beach al Shanti Café. Onestamente ero davvero molto tranquillo, e molto più sicuro di me stesso rispetto alle altre volte. Così dopo due chiacchiere, la responsabile mi butta dietro alla macchina del caffè insieme ad una ragazza che già lavorava lì. Una totale deficiente, confusionaria e che non era in grado di fare niente. Comunque le dico che a parte espresso e cappuccino, non ho idea di come fare tutti gli altri bibitoni come il Flat White e suoi simili e se quindi me li può spiegare. In pratica fra Cappuccino, Latte, Macchiato, Flat White e non ricordo cos’altro erano tutti la stessa cosa. Ogni volta che mi spiegava come fare uno di questi caffè, era esattamente uguale a quello precedente. Comunque per circa un’ora ho preparato tutte queste cose, e me la sono cavata anche abbastanza bene visto che sbagliare era difficile visto che non c’era differenza fra un cappuccino e un flat white. Dopo un’ora la responsabile mi chiama tutta sorridente e mi chiede come mi sembrava il lavoro… Io un po’ perplesso della domanda le dico che va tutto bene e che cosa pensava lei, se andavo bene. Lei inizia a fare un po’ la vaga dicendo “quindi stai solo tre settimane?” e io già capisco…capisco che è l’ennesima stronzata. L’ennesima stronza che racconta palle. Io le rispondo che sì  solo tre settimane, come le avevo detto il giorno prima.. E così un po’ imbarazzata mi dice che però tre settimane sono un po’ poche, che ha bisogno di qualcuno che rimanga più a lungo bla bla bla. Ho smesso di ascoltarla e ho fatto solo la mia faccia da culo sorridendo e dicendo “all good”. Quindi grazie e arrivederci. Ancora una volta ho avuto la conferma di quanto sono falsi gli australiani, e come dice l’altro ragazzo italiano dell’ostello, sono come i Piemontesi, falsi e cortesi. Fino al giorno prima era tutto ok anche per sole tre settimane perché aveva urgente bisogno, il giorno dopo mi tiene un’ora a fare una prova per dirmi che però vuole qualcuno che rimanga più a lungo…ma perché non mi dici semplicemente che non vado bene? Che sono lento? Che i miei caffè fanno schifo? Che ti sto sul culo? Oppure, che sono un maschio? Già, perché ovviamente il personale era tutto femminile, e ho avuto solo contatti via messaggio con la responsabile e quindi avrà pensato che Andrea fosse una ragazza e probabilmente è quello che stava cercando. Ma non mi dire che non vado bene perché rimango solo tre settimane quando te l’ho fatto presente, quando mi hai detto che andava benissimo e quando mi hai fatto anche fare una prova di un’ora. Comunque pensando al lato positivo, ho potuto esercitarmi per un’ora con la macchina del caffè e accumulare un po’ di esperienza per la prossima volta. Però questa è stata l’ennesima conferma di quanto gli Australiani indossino questa maschera di finta gentilezza e che non sono credibili.

Comunque, l’altro ieri il capo dell’ostello mi ha chiesto se volevo andare a fare delle pulizie in una casa privata per un paio d’ore pagate. Ho ovviamente accettato e insieme ad un’altra ragazza dell’ostello siamo andati in questa casa che era un totale delirio ed infatti ero preoccupato di come avremmo potuto sistemare tutto. In realtà volevano solo che pulissimo ragnatele e cacche di animali dai muri, passare l’aspirapolvere e lo straccio. Ci abbiamo messo meno di 2 ore e quando abbiamo finito non si poteva neanche notare la differenza, ma ci hanno dato $40 a testa! Hanno speso $80 per una spolverata… Tanto meglio per noi!

Negli ultimi giorni abbiamo anche avuto qualche ospite in ostello molto simpatico e divertente, abbiamo fatto un paio di falò in spiaggia e qualche camminata. Non avendo molto da fare ci diamo anche molto alla cucina.. Prepariamo il pane, facciamo torte, abbiamo fatto il gelato con un cocco fresco, la polenta, un piatto tedesco chiamato Käsespätzle e stasera ci aspetta una mega carbonara. In pratica sto diventando un ciccione! 😀 Onestamente, in questi 6 mesi non mi posso proprio lamentare del cibo.. Abitare dall’altra parte del mondo non significa che non puoi continuare a mangiare bene come in Italia.

Torta burro di arachidi e marmellata di lamponi

Torta burro di arachidi e marmellata di lamponi

Pane alle olive

Pane alle olive

Polenta

Polenta

Abbiamo fatto anche un paio di gite fuori porta ad alcune cascate.

DCIM102GOPRO

Josephine Falls

Josephine Falls

Josephine Falls

Murray Falls

Murray Falls

Kennedy Walk

Kennedy Walk

Kennedy Walk

Kennedy Walk

Oggi ho anche finito di leggere il mio primo libro in Inglese, cosa inimmaginabile fino a poco fa. All’inizio è stato un po’ difficile perché dovevo cercare sul dizionario una parola per ogni frase, ma dopo un paio di capitoli queste parole si sono ripetute diverse volte e alla fine non ho quasi mai dovuto cercarne altre. Certo non capivo al 100% tutte le parole, ma capivo il senso. Un buon esercizio che voglio continuare a fare leggendo altri libri.

Come regalo di questi 6 mesi, l’Australia mi ha regalato l’avvistamento di una balena e di un paio di Dugong, una sorta di delfini ciccioni.

Dugong

Dugong

Prossimo obiettivo come animali sono gli ornitorinchi, i koala e i wombat. Per ora dall’Australia è tutto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...