Broccoli

Ieri ho finalmente iniziato queste famose farm in Australia.
Sveglia alle 4.30 del mattino, e alle 6 pronti per iniziare. Dopo una breve spiegazione su quello da fare, alle 6.30 si inizia.
Funziona così.. In pratica siamo 3 gruppi da 4-5 persone, ogni gruppo è assegnato ad un signore che guida un trattore con dietro attaccati 4 bin, cioè quattro grosse ceste. Non saprei dirvi quando sono grosse, tipo 1,5×1,5×1,5m.. Qualcosa del genere. Comunque il trattore si infila nei campi molto lentamente e noi schierati dietro a tagliare i broccoli con un coltello affilatissimo. Il trattore non si ferma quindi devi fare più in fretta che riesci per stare dietro. Ognuno segue circa 2 o 3 file di broccoli. Ci sono almeno 3-4 modi diversi di tagliarli. L’importante è che tu faccia il più veloce possibile. In teoria dovresti metterci circa 3 secondi fra chinarti, tagliare, togliere le foglie e gettarlo nel bin. Cosa che per quanto mi riguarda è impossibile. Io personalmente uso la tecnica di tenere il coltello nella mano destra, tagliare il gambo del broccolo abbastanza deciso (devono esserci circa 3 dita di distanza fra la testa e il taglio sul gambo) che deve essere il più possibile dritto, e poi togliere tutte le foglie che è l’impiccio più grosso perché se sei impedito come me ci metti un casino. La fortuna è che i gambi sono abbastanza “croccanti” quindi basta piegarli che si spezzano ma comunque poi li devi staccare. Dopodiché lanci il broccolo nel cestino con quello stronzo sul trattore che ti osserva e ti rompe i coglioni per qualunque cosa.
Comunque non avevo minimamente idea di come fosse la pianta del broccolo prima d’ora, qui sotto c’è una foto presa da internet così da farvi capire come può essere macchinoso tagliarlo e pulirlo. Voi il broccolo lo vedete? No? Manco io, ma vi assicuro che nascosto sotto quelle grosse foglie c’è.

img_0812

Ieri, non molto ben preparato su come vestirmi, avevo un pantalone della tuta infilato negli stivali di gomma impermeabili, una maglietta a maniche lunghe e il mio bel cappello da contadino.
Mettere i pantaloni dentro lo stivale è stato un grosso errore. In pratica tutte le piante dei broccoli sono bagnate e sono abbastanza alte quindi tempo 2 metri i pantaloni erano fradici e man mano che raccoglievo acqua andava a finire dritta dritta nello stivale, che essendo impermeabile rimaneva tutta dentro. Quindi ad ogni pausa dovevo togliere gli stivali e svuotarli come nei cartoni animati, avevo almeno 2-3 dita d’acqua all’interno. Non mi sarei stupito se avessi visto uscire anche dei pesci rossi e delle alghe. Immaginate che comfort!

Ieri abbiamo lavorato dalle 6.30 del mattino fino alle 14.30 con mezz’ora di pausa, quindi 7 ore e mezza di raccolta con mezzora di pausa pranzo. Ero distrutto, ma soprattutto avevo il polso sinistro completamente gonfio e dolorante. Mi sto imbottendo di farmaci, gel Voltaren e impacchi di ghiaccio. Oggi non sapevo davvero come avrei potuto lavorare con quel polso, ma mi sono sparato altre 7 ore e mezza. E’ stata dura, ma sono vivo. Sono a pezzi, mal di schiena, alle gambe, alle braccia, alle dita della mani, ai piedi. Ovunque. Domani sarà ancora peggio.

polso

Oggi però sono andato attrezzato con dei pantaloni impermeabili da mettere sopra la tuta e sopra gli stivali. I miei piedi oggi erano completamente asciutti meno male.

Ma torniamo allo stronzo del trattore… Allora, fa un po’ il simpatico come gira a lui, con chi vuole lui. Io ovviamente non rientro in questo caso. Dall’alto del suo trattore a non fare un cazzo, ti osserva quasi ogni istante e di tanto in tanto si ferma per controllare ogni cesto per vedere cosa va e cosa non va. E il gambo è 1 millimetro troppo lungo o troppo corto, o il broccolo è troppo piccolo, e hai dimenticato troppe foglie bla bla bla. La cosa che mi fa imbestialire è che nel cesto dove butto i broccoli io, li butta anche un’altra persona, ma se trova un errore si rivolge a me. Ma che cacchio ne sai che l’errore l’ho fatto io? Visto che nella maggior parte dei casi quei broccoli sono tagliati da cani e so per certo di non essere stato io. E’ insopportabile. Oggi ha anche fermato il trattore per dirmi che ero troppo lento. Sì e allora? Ho un polso che è grosso come un pompelmo ma non mi lamento e faccio del mio meglio, torna sul tuo trattore a non fare niente.

Oggi poi ad un certo punto mi sono tagliato un dito con il coltello, nulla di che, però sanguinavo e non è proprio igienico lasciare il tuo sangue sui broccoli che finisco al supermercato. Così corro da lui e gli dico che mi sono tagliato chiedendo un cerotto. Lui fa una faccia infastidita e sbuffa. Poi parla un cacchio di accentro Australiano incomprensibile e quindi non capisco nulla, gli chiedo di ripetere e sbuffa. Ad ogni modo, mi dice di togliermi il guanto sporco di sangue lontano da lui, rivolgendolo verso il basso, tutto schifato come se avessi la peste. Mi apre una confezione con una garza sterile per tamponare la ferita e poi tutto con schifo e sgarbo mi da un cerotto che ovviamente non si è degnato di aiutarmi a metterlo. Poi mi ha fatto tutto buttare le cose in un sacchettino in modo che lui non toccasse nulla. Ora, io capisco che a nessuno fa piacere avere a che fare con il sangue di uno sconosciuto, ma credetemi, è stato davvero uno stronzo. Mi ha trattato come se avessi una malattia contagiosa e mortale.

Passiamo ai pochi lati positivi. E’ l’unico che sul trattore tiene la radio accesa a palla. Non sembra ma la musica mi aiuta molto, ogni tanto posso canticchiare qualche canzone e essere un po’ più spensierato nel tagliare i broccoli. Anche perché onestamente parlare fra di noi diventa un po’ difficile perché dobbiamo fare 200 cose al secondo e se fai due parole, ti distrai e rimani indietro.
Seconda cosa, la paga. 21$ l’ora lordi, dovrebbero essere circa 19$ netti. E’ una buona paga per essere in una farm, ma è anche vero che il lavoro è molto duro.
Ultima cosa… sei all’aria aperta. Niente muri, niente neon, niente aria viziata.

Per il resto, il lavoro è davvero molto duro. Però tutti dicono che i primi 4-5 giorni sono infernali, ma che poi il tuo corpo inizia ad abituarsi, quindi sì è dura ma hai meno dolori. Lo spero, perché onestamente non so quanto posso durare se continuo con questi dolori, sopratutto il polso. A riposo non riesco a fare nulla manco ad aprire il tappo della bottiglia. Anche guidare mi è difficile.

Quindi, vediamo quanto duro, nel frattempo cerco di rientrare un po’ dei soldi spesi in questi mesi e poi si vedrà. Ogni giorno che passa sono sempre più convinto di non voler restare un secondo anno in Australia, ma mai dire mai.. Non si sa cosa succederà più avanti e quindi comunque vorrei accumulare questi 88 giorni giusto per aver almeno la scelta in futuro se voler estendere o no il visto. Che poi posso anche non farlo consecutivo il 2° anno.
Boh vedremo!

Intanto domenica ho conosciuto un ragazzo tedesco molto simpatico conosciuto tramite uno dei tanti gruppi di Facebook di ragazzi qui in Australia. Lui sta a Stanthorpe, circa 2 ore di macchina da qui, quindi ci siamo incontrati a metà strada in un paesino chiamato Allora, che conta circa 5 abitanti.

Per strada ho trovato un sacco di canguri e wallaby morti. Di vivi non ne ho ancora visti purtroppo. Il problema è che i canguri si spostano sopratutto al buio, e quindi di notte è una tragedia. E’ altamente sconsigliato guidare di notte proprio per questo motivo. Anche perché investire un canguro, non è esattamente come un gatto. Ti distrugge la macchina ed è molto pericoloso. Quindi se si guida al buio è meglio andare davvero molto cauti. Gli Australiani però non si fanno molti problemi. Anche perché la maggior parte ha dei macchinoni con davanti delle barre di ferro che servono proprio per proteggere se stessi e la macchina dai canguri che potrebbero investire. Un po’ macabro, ma this is Australia.

Bene, ora provo a rilassarmi un po’ fissando il vuoto in camera, cena e poi si va a nanna intorno alle 9 di sera…

Alla prossima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...