Wwoofing?

Finalmente oggi è la mia ultima notte a Gatton.

Domani levo le tende da questo posto senza speranza di trovare lavoro. Non immaginate che sollievo. Facendo il riassunto di questa settimana in pratica per prima cosa ho parlato al francese e gli ho detto che se non avessimo trovato nulla questa settimana, me ne sarei andato venerdì. Abbiamo continuato a cercare ma sempre solite risposte. Anche questa settimana altri ragazzi che vivono nel nostro campeggio e che lavorano per le più importanti farm della zona, hanno lavorato solo 2 giorni perché non avevano nulla da raccogliere..

Senza dirlo al francese, ieri sono andato nel paese vicino chiamato Laidley, dove c’è un working hostel super consigliato. Così ho parlato con la proprietaria che mi ha detto molto onestamente che purtroppo non ha nessun lavoro a breve. E’ stata molto onesta perché solitamente i working hostel ti fanno pagare per rimanere da loro promettendoti lavoro che poi non arriva mai. Per lo meno mi ha fatto capire che sarebbe stata una presa in giro farmi stare da lei. Mi ha spiegato che le temperature sono state troppo basse durante la notte e questo ha rallentato il processo di crescita dei raccolti. Secondo lei la stagione riprenderà solo a luglio. Come mi hanno detto anche altre farm. Ok, era la conferma che aspettavo. Addio Gatton. Comunque il working hostel si chiama Homestyle Lodge a Laidley e lo consiglio per l’onestà della proprietaria. Caso mai a qualcuno servisse, ma prima date un colpo di telefono per vedere che possibilità lavorative ci sono.

Nel frattempo però mi sono informato meglio anche per tutta la zona a Nord del Queensland dove volevo andare. Pare che la situazione sia ugualmente disastrosa. Nel senso che sì lì la stagione del raccolto è buona, il problema è che è pieno di backpackers che cercano lavoro e di fatto a parte quelli che già lavorano per tutti gli altri pare non ci sia speranza. Ho raccolto diverse testimonianze di persone che sono lì adesso in cerca, e non stanno trovando. Si sono fatti tutta la costa da Brisbane fino a Cairns senza ottenere nulla (parliamo di quasi 2.000Km di costa). Al massimo dovrebbero andare in uno di questi working hostel, mettersi in lista e aspettare. Ma i tempi sono eterni. Quindi la situazione farm, almeno da queste parti, quest’anno fa schifo. Poco lavoro e troppi backpackers.

Da un lato mi consola che non sono l’unico in questa situazione, ma dall’altro mi terrorizza il fatto che non so dove cacchio andare.

Quindi le possibilità sono queste:

  1. andare via dal Queensland, cercando magari via internet un lavoro sicuro in una farm, ovunque esso sia
  2. abbandonare l’idea di fare le farm, vendere il van e concentrare le ultime risorse nel cercare lavoro in una città più grande, magari a Sydney
  3. Wwoofing

Fra queste possibilità, probabilmente vista la situazione attuale, vorrei tentare la strada del Wwoofing, che significa fare del lavoro di volontariato in una farm per poche ore al giorno, solitamente dalle 4 alle 6 ore, ed in cambio avere vitto e alloggio gratis. I giorni spesi nel wwoofing possono essere validati per poter richiedere l’estensione del visto per il 2° anno.

Quindi, questa mattina ho parlato con una ragazza italiana che lo sta facendo vicino a  Byron Bay, ad un paio d’ore a Sud rispetto a Brisbane, sul mare.

Mi ha detto che il farmer è molto tranquillo e gentile, la fa lavorare 2-3 ore al giorno alla mattina, domenica libera. Ogni giorno, anche la domenica, lo conta valido per gli 88 giorni. Wow! In pratica con meno di 20 ore settimanali rimani gratis e in 88 giorni esatti puoi finire.

La cosa positiva è che essendo a Byron Bay, meta turistica, anche se cittadina piccolissima, c’è tutto e magari sarebbe carino trovarsi un lavoretto da fare nel pomeriggio/sera. In questo modo potrei fare wwoofing alla mattina accumulando gli 88 giorni, trovare un lavoro per il resto della giornata, non spendere nulla in vitto e alloggio e mettere via dei soldi.

Questa ragazza dice che si trova benissimo, che in tutto sono circa 15 ragazzi fra italiani, francesi, svedesi, giapponesi e argentini. Vivono in caravan o case molto alla buona, ma con bagno e cucina. Quasi come vivere in un ostello in pratica.

Peccato solo che ho provato a chiamare il farmer dove lavora questa ragazza e pare che non abbia bisogno di altre persone fino alla fine di Luglio… Però, ecco questo mi ha un po’ aperto la mente ad una possibilità simile. Trovare da fare wwoofing in una zona che abbia una cittadina più o meno vicina in modo da cercare un lavoretto nel pomeriggio/sera. Ho visto che ci sono moltissimi annunci, anche freschi di giornata, quindi ora cerco di farmi bene un’idea e di scegliere delle zone strategiche.

Domani speravo di lavorare ancora per la Signora del legno, ma non ci ha fatto sapere nulla, qui sono già le 18 passate quindi mi sa che niente lavoro domani. Peccato, $100 non mi facevano schifo.. Vorrà dire che con calma preparerò le mie cose e me ne torno a Brisbane dove almeno per un paio di notti mi faccio ospitare dai miei amici della scuola, così da non spendere soldi in ostello.

Nel frattempo spero entro il weekend di trovare un posto dove andare a fare wwoofing magari già da Lunedì.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...